Il Museo di Gaiba è dedicato al rapporto tra scienza e fantascienza, astronomia ed astronautica. Vieni a trovarci e lasciati trasportare nello spazio del museo. Potrai vedere la collezione di libri antichi di scienza e astronomia, oggetti rari e memorabilia. Manifesti di film, autografi, monete commemorative, modelli e diorami originali. Bozzetti originali di Rambaldi di "ET" e altri film di fantascienza. La collezione di video è a disposizione del pubblico per la fruizione in loco.

La struttura, che contiene la biblioteca e il museo della scienza e fantascienza, è strutturata su due piani: il piano terra è allestito ad esposizione museale, mentre al primo piano è collocata la biblioteca. Al piano terra sono presenti n. 3 postazioni pc per “Internet point”, servizio pubblico gratuito

  • Ti porto la Luna a Gaiba

    Sabato 7 Maggio 2016 ore 11.00, sarà inaugurata la nuova sede della Biblioteca Comunale e che ospita il MUSEF Museo della Scienza, Fantascienza, Aeronautica e Astronomia.

    Alle ore 18.00 la conferenza "La Luna e le missioni Apollo" del tour #tiportolaluna tenuta da Luigi Pizzimenti, Curatore Museo del Volo Volandia (VA).

    Occasione unica per vedere il frammento di roccia lunare che verrà esposto dalle 9.30 alle 19.30.

    in Eventi Leggi tutto...
  • Pre-inaugurazione al MUSEF: pranzo e visita guidata

    Domenica 28 giugno 2015 il Museo della Fantascienza di Gaiba organizza un pranzo in vista dell'inaugurazione del museo stesso. Gli organizzatori dell'incontro sono Giovanni Mongini, collezionista esperto di cinema e curatore del museo e il suo editore. Hanno già confermato la propria presenza Giovanni Mongini, Luigi Petruzzelli (responsabile delle Edizioni della Vigna), Giuseppe Festino (illustratore), Renato Pestriniero, Adalberto Cersosimo, Franco Piccinini, Carmine Villani (scrittori).

    Il Musef è dedicato alla fantascienza, all’astronomia e all’astronautica gestito dall’associazione scientifico-culturale Cittadini dello Spazio situato a Gaiba, piccolo comune in provincia di Rovigo al confine tra Veneto e Romagna. La collezione è stata donata in gran parte da Giovanni Mongini.

    in Eventi Leggi tutto...